FAQ

Gestione rimborsi

Non riesco ad inserire un rimborso dalla procedura on line. Come mai?

Ogni anno, solitamente dal 20 gennaio, la procedura elettronica per l’inserimento dei rimborsi on line, viene temporaneamente sospesa per essere aggiornata e rimane utilizzabile solo per la consultazione delle pratiche già caricate.

La data di riapertura della procedura, per le richieste dei rimborsi dell’anno corrente, viene dal FAS comunicata agli iscritti verso la fine del mese di marzo.

Dopo la chiusura della procedura on line è possibile ripresentare le spese respinte dell’anno precedente inviando al FAS, entro 20 giorni dalla data riportata sulla lettera di liquidazionein formato cartaceo:

  • Modulo richiesta rimborsi debitamente compilato e firmato in originale;
  •  documentazione di spesa e allegati in fotocopia  (non gli originali)
  • lettera di respingimento - stampabile dalla Area Riservata Socio cliccando, all'interno della pratica, sul link che si trova in alto a destra vicino all'icona della stampante (Clicca qui per scaricare e/o stampare la lettera di liquidazione/respingimento della pratica, utile per le dichiarazione dei redditi)

la documentazione corretta, dovrà pervenire, tramite posta interna o posta ordinaria, al seguente indirizzo :

Fondo Assistenza fra il Personale
del Gruppo Banco Popolare

Sezione Liquidazioni
Via Meucci, 5A – 37135 Verona

Si raccomanda di non dimenticare anche la dicitura “Sezione Liquidazioni” per consentire una più agevole gestione delle richieste di sussidio.

 

ultimo aggiornamento11 mar 2022

A che punto siete con le liquidazioni?

Consulta l'ultimo documento Report Attività Fas alla sezione Notizie 

ultimo aggiornamento04 gen 2022

Dove trovo la motivazione di respingimento della mia pratica?

La motivazione del respingimento è indicata nella lettera di liquidazione che si trova nella sezione dedicata alle pratiche dell' Area Personale Socio nel dettaglio della domanda di rimborso . La lettera di liquidazione può essere consultata, scaricata e stampata cliccando su “clicca qui per stampare il prospetto di liquidazione per la dichiarazione dei redditi” vicino alla piccola icona della stampante posizionata in alto a destra all'interno della pagina della pratica di rimborso. 

ultimo aggiornamento04 gen 2022

E' possibile essere rimborsati per trattamenti osteopatici?

La figura dell’osteopata non rientra tra quelle riconosciute dal Ministero della Salute italiano (si veda l’allegato A del manuale Prestazioni e Sussidi) pertanto il FAS non rimborsa fatture emesse da questi professionisti a meno che non dispongano di un ulteriore titolo di studio che permetta l’ammissione al rimborso (es. massoterapista, fisioterapista o altri titoli che rientrino tra quelli riconosciuti dal Ministero – l’ulteriore titolo di studio deve essere esplicitato).

Sono ammesse al rimborso terapie osteopatiche eseguite da operatori sanitari riconosciuti dal FAS (vedi allegato A) e fatture per terapie eseguite da osteopati emesse da strutture o centri autorizzati all’esercizio delle prestazioni sanitarie riabilitative.

ultimo aggiornamento10 feb 2022

Devo seguire un piano di rieducazione alimentare, posso richiedere un rimborso?

Il FAS rimborsa solo spese con determinati parametri di BMI o per anoressia, bulimia, obesità con un massimo di 12 sedute per anno solare. Ogni documento di spesa dovrà riportare l'indice BMI aggiornato alla data. dell'emissione.

La tabella sottostante riepiloga  i valori di riferimento. 

Tutti i casi non rientranti tra quelli previsti (in grassetto) possono essere richiesti solo in ASA.

Grave magrezza < 16,00

Sottopeso 16,00-18,49

Normopeso 18,50-24,99

Sovrappeso 25,00-29,99

Obeso classe 1 - 30,00-34,99

Obeso classe 2  - 35,00-39,99

Obeso classe 3 ≥ 40,00

ultimo aggiornamento18 feb 2022

I medicinali sono rimborsabili in forma ordinaria o in ASA?

Per tutti gli iscritti il Fondo eroga solo in ASA la spesa sostenuta per medicinali e prodotti omeopatici e preparazioni galeniche qualora il proprio conto sia capiente al momento del controllo per la liquidazione.

Il Fondo eroga in via ordinaria, alle categorie di iscritti che presentano i requisiti indicati all’art.3 c) del Regolamento* (per gravità documentate), un sussidio pari al 70% della spesa sostenuta per medicinali e prodotti omeopatici con una franchigia annua di 50 Euro per iscritto e un massimale annuo di 2.000 Euro con eventuale integrazione o rimborso ASA qualora il proprio conto sia capiente al momento del controllo per la liquidazione.

*all’art.3 c) del Regolamento
Per acquisti dei medicinali elencati nella farmacopea ufficiale, riferiti alla propria patologia o agli effetti della causa invalidante, solamente nei casi di intervento chirurgico, ictus, forme neurologiche degenerative, neuro-miopatiche degenerative, oncologiche e invalidità fisiche permanenti accertate (con percentuale di invalidità non inferiore all’ 80%): 70% della spesa sostenuta con un massimale annuo di euro 2.000. Le specifiche disposizioni riferite a limiti e condizioni per il rimborso ordinario dei farmaci sono contenute nel manuale “Prestazioni e Sussidi” e documenti correlati. In caso di non sussistenza delle condizioni per il rimborso ordinario, il rimborso dei farmaci potrà avvenire esclusivamente nella sezione ASA, nei limiti della capienza del saldo al momento della liquidazione

ultimo aggiornamento18 feb 2022

Mi è stata respinta una spesa per visita medica: mi viene richiesta la patologia/motivazione perchè?

La patologia/motivazione per cui si e' resa necessaria la prestazione,  viene richiesta per le suddette visite:

- dermatologica, 
- chirurgica, 
- di chirurgia plastica,
- idrologica, 
- internistica, 
- di medicina interna.

ultimo aggiornamento11 mar 2022